Massenzatico Mon Amour PDF Stampa E-mail

Dalla prima edizione, i convegni sulle cucine del popolo si sono tenuti a Massenzatico, nella terra di Camillo Prampolini, perché in quella frazione è stata costruita, nel 1893, la prima Casa del Popolo italiana. In quel luogo magico, dove materialmente si sono tenuti i convegni, le nostre sorelle e i nostri fratelli del passato edificarono mattone su mattone il primo spazio di trasformazione sociale del movimento operaio e contadino. Non è caduta a caso, quindi, la scelta del Teatro Artigiano di Massenzatico, costruito e ridislocato sulle fondamenta di quella Casa del Popolo che per prima irradiò un futuro di uguaglianza e di libertà, di sorellanza e fratellanza.
Da quella Casa del Popolo partì un’indicazione per tutto il movimento di emancipazione sociale tesa a trasformare gli assetti societari in senso orizzontale e solidarista, che vedeva operai, contadini e sfruttati muoversi direttamente in prima persona nella costruzione di un’altra società.
Il richiamo al passato è d’obbligo, nel proposito di comprendere il futuro più prossimo e la tentazione di porre domande alla storia in quel luogo così significativo è stata fortissima. Anche per questa ragione, per potere e per poterci interrogare sui luoghi topici della nostra storia, di quella delle nostre madri e dei nostri padri, delle nostre nonne e dei nostri nonni, siamo approdati a Massenzatico.
Per continuare la riflessione e il confronto sulla cucina sociale, che tanta parte ha avuto nella formazione degli spiriti liberi che hanno animato, fin dagli albori del movimento operaio, i sogni di libertà e d’eguaglianza.

> Guarda dove si trova Massenzatico sulla mappa

 
Licenza Creative Commons
Centro studi Le cucine del popolo by Centro studi Le cucine del popolo is licensed under a
Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License